Carabiniere libero dal servizio e cassiere sventano rapine

PALERMO – Due supermercati Conad presi di mira ed epilogo sfortunato per i rapinatori, bloccati nella prima circostanza da un carabiniere libero e nell’altra addirittura dal cassiere dell’esercizio commerciale. E’ successo a Palermo. Un giovane di 22 anni, Francesco Mazzeo, è stato bloccato da un brigadiere libero dal servizio, pochi secondi dopo avere commesso una rapina al supermercato Conad di corso Calatafimi, a Palermo.

Come si vede nelle immagini del sistema di videosorveglianza, il carabiniere è sceso dall’auto ed è riuscito a “placcare” uno dei quattro giovani che poco prima, a volto coperto, erano entrati nel negozio. Tremila euro il bottino arraffato dalla banda. Parte della refurtiva è stata trovata nelle tasche di Mazzeo che è stato poi portato nel carcere Lorusso di Pagliarelli in attesa dell’udienza di convalida. Sono in corso le indagini per risalire ai complici.

Ed il cassiere del supermercato Conad di via Ferdinando Di Giorgi, ha messo in fuga due rapinatori armati di coltello. L’impiegato è stato colpito al volto con due pugni. E’ sfumata così la rapina tentata due giorni fa da una coppia di banditi nel supermercato nel quartiere Uditore, dove le “Volanti” di polizia sono intervenute dopo l’allarme lanciato dal direttore del punto vendita. Secondo quanto hanno raccontato alcuni testimoni, prima è entrato il rapinatore disarmato, seguito dal complice che impugnava un coltello, e insieme si sono diretti verso il registratore di cassa. A quel punto uno dei dipendenti si è messo in mezzo per bloccare i due uomini che lo hanno preso a pugni e sono scappati. Gli investigatori, oltre a sequestrare le immagini della videosorveglianza, hanno ascoltato i lavoratori e alcuni clienti per raccogliere elementi utili per le indagini.

© La Sicilia Multimedia s.p.a.| p.iva 03655570871 | Privacy | Contattaci