Traffico e strade dissestate, Sos a Catania

Il territorio della III Municipalità in sofferenza, servono interventi mirati per la sicurezza dei cittadini

CATANIA – Traffico e strade dissestate, emergenza nell’emergenza in centro a Catania.  Sono numerosi i punti nevralgici della città che risentono di problemi mai risolti. Un grido d’allarme arriva dalla III Municipalità che sollecita interventi specifici al traffico, per renderlo più sicuro e adeguato alle esigenze di un territorio caratterizzato da un forte pendolarismo, in via Beccaria, via Milo e via Eleonora D’Angiò.
“La viabilità all’interno di Borgo-Sanzio non riguarda solo la circonvallazione o il Tondo Gioeni – denuncia il presidente della III Municipalità, Paolo Ferrara –  Nel nostro territorio il problema del flusso veicolare passa da tre ‘nodi’ che pesano non poco sulla mobilità in questa parte di Catania. In via Beccaria, la segnaletica va rifatta in alcuni punti mentre in via Milo o in via Eleonora D’Angiò le buche e gli avvallamenti sono sotto gli occhi di tutti. Da qui la volontà di preparare una mappa delle zone più ‘calde’ del nostro territorio – prosegue Ferrara – un quadro della situazione da valutare in tutti i suoi punti, attraverso un tavolo tecnico, con l’Amministrazione comunale. Tra via Beccaria e via D’Angiò si trovano la caserma dei vigili del fuoco, lo stadio Angelo Massimino, la casa circondariale di piazza Lanza e molti istituti scolastici. Servono Oggi interventi per migliorare la sicurezza in tutta l’area e garantire l’incolumità di automobilisti, centauri e pedoni”.

scroll to top
Hide picture