18.6 C
Catania
22 Ott 2021

Razza: “Settemila siciliani hanno rinunciato al vaccino”

SiciliaRazza: "Settemila siciliani hanno rinunciato al vaccino"

CALTANISSETTA – “Settemila cittadini hanno cancellato la loro prenotazione”. L’assessore Ruggero Razza ha fatto il punto sulla vicenda AstraZeneca intervenuto all’inaugurazione dell’hub vaccinale del Cefpas di Caltanissetta dopo il sequestro precauzionale del lotto incriminato.
“Il lotto che è stato bloccato da Aifa – ha detto – conteneva 560 mila dosi, di cui 250 mila destinate all’Italia e le altre a 7 paesi europei. Si sa che ci saranno eventi avversi quando si inizia una campagna di massa ma non possiamo dire se ora gli eventi segnalati abbiano un nesso di causalità. In Gb sono state somministrate 9 mln di dosi e non sono riportati eventi avversi di particolare gravità e Ema continua a rassicurare. Quindi è chiaro che la campagna va avanti ma non dobbiamo sottovalutare tali episodi”.
Secondo Razza “quello che è accaduto ieri ha determinato una comprensibile preoccupazione dei cittadini. Però ogni dato va letto anche nel suo inverso. A fronte di 7 mila cancellazioni, 117 mila conferme sono il segnale che i cittadini credono nella campagna di vaccinazione”.
“Ieri ho sentito il ministro della Salute – ha continuato Razza, riferendosi alla vicenda dei tre esponenti delle forze dell’ordine morti in Sicilia dopo essersi vaccinati -, ci siamo affidati al governo nazionale che ha chiesto l’intervento immediato di Aifa. C’è bisogno di un chiaro messaggio a tutta la popolazione e mi sento di potere dire che la campagna vaccinazione deve essere letta come una campagna sicura. Non c’è alcuna evidenza scientifica che dica il contrario mentre c’è un assoluto bisogno di proseguire in maniera rapida, perché grazie alla vaccinazione si può tornare alla normalità”
“Abbiamo realizzato un hub in ognuna delle province. Ringrazio la protezione civile per il lavoro prezioso che sta facendo. Completeremo mercoledì mattina con l’ultima inaugurazione a Trapani. – ha aggiunto – Nella strategia della Regione c’è la messa in opera di nuovi hub vaccinali e il coinvolgimento dei medici di medicina generale. Tutto questo si verifica in un momento difficile”.

Correlati