L’Etna si ridesta

Ripresa l'attività stromboliana dal cratere di Sud-Est con emissione di cenere GUARDA LA DIRETTA

Una debole ripresa dell’attività stromboliana al cratere di Sud-Est dell’Etna è stata registrata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo (Ingv-Oe) di Catania mentre continua l’attività esplosiva intra-craterica ai crateri Bocca Nuova, Nord-Est e Voragine. Quest’ultima produce anche discontinue emissioni di cenere che si disperdono rapidamente in area sommitale.
L’ampiezza media del tremore vulcanico rimane al momento su un livello medio, anche se la localizzazione del centroide delle sorgenti del tremore vulcanico si è riportato in corrispondenza del cratere di Sud-Est. L’attività infrasonica mostra un ulteriore incremento e risulta localizzata al cratere di Sud-Est. Non si registrano variazioni significative nelle serie temporali delle stazioni tilt e Gnss.

scroll to top
Hide picture