Spaccio-baratto per clienti morosi, 3 arresti

Catania. Rifornivano di cocaina anche acquirenti provenienti da Siracusa, se non potevano pagare scattava la "compravendita"

CATANIA – Adottavano il baratto per i clienti morosi, tre spacciatori del “Pigno” sono stati arrestati dai carabinieri in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dal Gip del Tribunale di Catania. In manette sono finiti: Salvatore Di Gregorio, 72 anni; Fabio Salvatore Di Gregorio, 35 anni ed Angelo Copia, 60 anni.
L’indagine, condotta dal Nucleo investigativo di Catania e coordinata dalla Procura etnea, è iniziata nell’ottobre 2019 per concludersi al marzo 2020. Secondo gli investigatori, l’attività di spaccio al quartiere Pigno, prevalentemente di cocaina, fruttava 300 euro al giorno. Il terzetto avrebbe dato vita ad un’impresa a conduzione familiare, consegnando dosi di sostanza stupefacente ad un novero di clienti selezionati, alcuni provenienti addirittura dalla provincia di Siracusa.
Il sodalizio, al fine di monetizzare rapidamente il frutto delle illecite compravendite, non esitava a farsi consegnare dagli acquirenti morosi materiale da utilizzare o rivendere, come ad esempio attrezzi da lavoro, suppellettili o carburante.
Salvatore Di Gregorio e Fabio Salvatore Di Gregorio sono stati rinchiusi nel carcere di Noto, mentre Angelo Copia è stato posto ai domiciliari.

scroll to top
Hide picture