Rapina supermercato, preso 17enne in fuga

Grammichele. Minaccia la cassiera con la pistola e si fa consegnare l’incasso: caccia al complice VIDEO

Rapina supermercato, preso 17enne in fuga

GRAMMICHELE (CATANIA) – I carabinieri di Grammichele hanno arrestato un 17enne per rapina aggravata, resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Il minorenne, con l’aiuto di un complice in fase di identificazione, ha fatto irruzione col volto travisato e armato di pistola in un supermercato in via Cialdini dove, sotto la minaccia dell’arma, ha costretto la titolare a consegnare i 400 euro contenuti nel registratore di cassa per poi dileguarsi a piedi.

I militari, oltre a recuperare e sequestrare una pistola scacciacani ritrovata nei pressi dell’ingresso del supermercato insieme a uno scaldacollo utilizzato per celare il volto di uno dei rapinatori, hanno immediatamente analizzato le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza attive nel supermercato.

I carabinieri hanno fermato un giovane che calzava le stesse scarpe (marca, modello e colore) di uno dei rapinatori che poco prima avevano preso d’assalto il supermercato.  Durante le verifiche, il 17enne e un 14enne, trovato in sua compagnia, hanno minacciato i militari scagliandosi fisicamente contro di loro. Il 14enne ha anche frantumato con un pugno il lunotto posteriore dell’auto di servizio. Giunto in caserma con un calcio ha anche danneggiato il vetro del box del militare addetto alla ricezione del pubblico.

Per il 14enne è scattata la denuncia per resistenza, violenza o minaccia a un pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento aggravato, mentre il 17enne è stato portato nel centro di prima accoglienza per minorenni di Catania.


Correlati