Dalla Open Arms alla quarantena

Tutto pronto a Porto Empedocle per il trasferimento dei migranti: in cento devono completare sulla nave Allegra la sorveglianza sanitaria

Dalla Open Arms alla quarantena

PORTO EMPEDOCLE (AGRIGENTO) – Open Arms, con a bordo i 146 migranti salvati in più interventi, è a Porto Empedocle, città assegnata alla ong quale “porto sicuro”.

Ma per lo sbarco dalla nave dovranno prima attendere che un centinaio di persone che hanno ultimato il periodo di sorveglianza sanitaria anti-Covid scendano dalla nave quarantena Allegra per essere trasferiti, via Catania e Milano, in strutture d’accoglienza di Toscana ed Emila Romagna.

Dalla nave quarantena sono già scese altre 130 persone. I migranti salvati dalla Open Arms, ad eccezione dei minorenni, sono destinati ad essere ospitati nella struttura d’accoglienza di Casteltermini.

In serata, poi, con il traghetto di linea, da Lampedusa giungerà a Porto Empedocle un altro centinaio di migranti e anche loro verranno trasferiti sulla “Allegra”. A garantire la regolarità di tutte le operazioni, occupandosi anche delle identificazioni, è la polizia.


Correlati