Chiosco crispelle irregolare in via Sanzio

Catania. Ampliata l'occupazione di suolo pubblico

CATANIA – Nell’ambito dei controlli amministrativi disposti ai fini dell’attuazione delle misure contenute per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19, gli agenti della squadra amministrativa della questura di Catania hanno proceduto al controllo di un chiosco per la preparazione di crispelle sito nella zona di viale Raffaello Sanzio.
Secondo quanto riporta il comunicato della Questura, “dal controllo emergeva che la titolare aveva attivato l’esercizio senza essere in possesso della prescritta Segnalazione Certificata di Inizio Attività e aveva ampliato l’occupazione del suolo pubblico senza essere autorizzata”.
Riceviamo e pubblichiamo la seguente precisazione: “La titolare dell’attività con la presente intende chiarire e smentire la notizia per come testualmente riportata sulla Vostra Testata Giornalistica. Infatti, non corrisponde al vero che “La titolare era senza permesso e aveva occupato abusivamente il suolo pubblico”.
“La ditta, infatti, è in possesso della concessione di suolo pubblico e, come ha già dichiarato a chi ha effettuato l’intervento, di autorizzazione amministrativa. La divulgazione di siffatta notizia, per come è stata rappresentata, purtroppo nuoce alla attività del Chiosco, il quale ormai da decenni costituisce punto di riferimento della città per la produzione delle crespelle, tipico prodotto locale”.

scroll to top
Hide picture