Razza: “Siamo sotto la soglia di allerta”

L'assessore regionale diffonde i dati su occupazione dei posti letto: "Ignorato piano approvato dal Cts che li aumenta"

Ieri Nello Musumeci, oggi Ruggero Razza. Dopo il presidente della Regione, tocca all’assessore regionale alla Sanità protestare contro la decisione del governo di collocare la Sicilia nella zona arancione.
“Nella mattinata di oggi mi confronterò con il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità – annuncia Razza – in ordine alle ragioni che hanno determinato la zona arancione in Sicilia”.
“Leggo sulla stampa farneticazioni (qualche volta strumentali, qualche altra dettate dalla voglia di fare polemica a tutti i costi) in ordine all’occupazione dei posti letto in Sicilia e mi pare, quindi, indispensabile pubblicare il report settimanale utilizzato da Roma”.
“Come vedete i nostri indici di occupazione erano ben al di sotto della soglia di allerta. E, riferendosi i dati alla scorsa settimana, essi non tengono neppure in considerazione il piano approvato dal Comitato tecnico scientifico che li aumenta ancora di più. Sono fatti, non analisi”.

 

scroll to top
Hide picture