Movida a Catania, c’è un patto anti Covid

Accordo tra Comune ed esercenti di via Gemmellaro per evitare assembramenti e favorire l'uso delle mascherine

CATANIA – Un spontaneo “patto” di collaborazione tra gli esercenti di via Gemmellaro e l’assessorato alle Attività produttive del Comune, guidato da Ludovico Balsamo, è stato siglato per fare rispettare, già da subito, le normative anti Covid in uno dei luoghi più frequentati della movida catanese.
In particolare gli esercenti, a proprie spese, si sono formalmente impegnati ad attuare misure per l’utilizzo della mascherina protettiva anche dalla clientela e prevenire assembramenti non rispettosi del distanziamento.
Per questo in via Gemmellaro nei giorni più frequentati (venerdì e sabato) verranno creati varchi transennati e presidiati, in modo da controllare il flusso dei cittadini e sollecitare l’utilizzo della mascherina: elemento protettivo di cui qualora i clienti ne fossero sprovvisti, sarà fornito dagli stessi commercianti. Inoltre, si provvederà alla misurazione generalizzata della temperatura corporea degli avventori e a fornire igienizzante per le mani, mettendo ai varchi gli appositi dispenser.
“Un’azione di collaborazione preventiva tra commercianti e istituzioni realizzata nell’interesse dei cittadini che darà certamente buoni risultati – ha commentato l’assessore Balsamo -. Una modalità di condivisione delle responsabilità che speriamo di estendere progressivamente anche in altri ambiti”.

scroll to top
Hide picture