Palermo

Maxi sequestro di mascherine e giocattoli

PALERMO – Duemila mascherine chirurgiche sprovviste della indicazione della provenienza di fabbricazione e senza alcuna indicazione sulla sicurezza sanitaria sono state sequestrate in un emporio cinese. Il blitz della Guardia di finanza è stato effettuato in via Oreto. Sequestrati anche giocattoli non conformi. Il titolare è stato denunciato per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, frode nell’esercizio del commercio e ricettazione.


Correlati