Covid e movida, raffica di multe a Messina

Controlli nel centro storico: tre esercenti stangati e dodici persone sanzionate perché sprovviste di mascherine

Covid e movida, raffica di multe a Messina

MESSINA – Si fa sempre più stringente la morsa dei controlli per fronteggiare la diffusione del Covid 19. Notte di controlli da parte delle forze dell’ordine nel cosiddetto quadrilatero della movida. Impegnati decine di carabinieri con servizi straordinari di prevenzione e controllo nel capoluogo, impiegando personale del Nucleo Radiomobile e delle Compagnie Messina Centro e Messina Sud con l’ausilio anche del Nas di Catania.

Nel corso del servizio sono state contestate complessivamente 15 sanzioni amministrative per violazione delle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica Covid-19 di cui tre a carico di titolari di esercizi pubblici: due per somministrazione al banco oltre all’orario consentito ed una per il mancato rispetto del distanziamento interpersonale dei clienti presenti e dodici contestate a persone che non indossavano la mascherina.

Sette persone, di età compresa tra 19 e 49 anni, sono state segnalate alla Prefettura quali assuntori di stupefacente, poiché trovate in possesso di modiche quantità di marijuana e cocaina, detenute per uso personale, con il sequestro complessivo di 6 grammi di sostanza stupefacente.

Infine nel corso dei servizi sono stati controllati complessivamente 165 veicoli e 198 persone con la contestazione di 13 infrazioni al Codice della Strada di cui 4 aventi rilevanza penale e 9 amministrativa. Sono stati sequestrati 2 veicoli perché i conducenti circolavano privi di copertura assicurativa e ritirate 2 patenti di guida, in vista della successiva sospensione.


Correlati