Screening rapido a Cesarò: 18 positivi

Il sindaco Calì scopre focolaio nelle scuole grazie ai tamponi predisposti dall’Usca

Screening rapido a Cesarò: 18 positivi

CESARO’ (MESSINA) – “Costatando che tra i diversi sospetti c’erano 2 casi positivi al Covid dopo un tampone rapido che frequentano la locale scuola media, si è deciso di intervenire nel più breve tempo possibile con uno screening totale della popolazione scolastica per arginare eventuali focolai”. Lo scrive in una nota il sindaco di Cesarò Salvatore Calì, annunciando che gli esami hanno consentito di individuare altri casi di contagio.

“Questo lavoro per lo screening è stato svolto dall’Usca (Unità speciale di continuità assistenziale scolastica) un organo istituito nelle ultime settimane del quale il nostro comune è stato il primo nella provincia di Messina a beneficiarne. Agli alunni della scuola media, della scuola primaria, ai docenti e non docenti sono stati effettuati un totale di duecento tamponi rapidi antigenici, dei quali si è riscontrata la positività in 17 soggetti che immediatamente sono stati sottoposti a tampone molecolare e del quale aspettiamo l’esito. In totale riscontrati 18 positivi al tampone. Fortunatamente tutti i soggetti coinvolti stanno bene e si trovano in isolamento”.


Correlati