Cinque medici siciliani tra gli Alpini

di Nuccio Sciacca – Quattro catanesi e un messinese partecipano all’esercitazione nazionale Vardirex

Cinque medici siciliani tra gli Alpini

Sono medici volontari ma la loro professione la esercitano tra gli alpini pur essendo siciliani, più avvezzi quindi al mare che alla montagna. Sono infatti tra i protagonisti all’esercitazione nazionale Vardirex 2020.

La squadra sanitaria di volontari della sezione Sicilia dell’Associazione Nazionale Alpini è composta da quattro medici iscritti all’Ordine di Catania e uno iscritto all’Ordine di Messina che hanno partecipato alla esercitazione nazionale Vardirex 2020, svoltasi in Abruzzo e organizzata  dalla Protezione Civile Nazionale, dalle Forze Armate e dall’Ana (Associazione Nazionale Alpini), volta a ottimizzare la collaborazione dei vari partecipanti in diverse circostanze emergenziali.

Ad Avezzano l’Associazione Nazionale Alpini ha allestito un campo base con relativo assetto sanitario della Sanità Alpina per la gestione e il coordinamento dell’attività di soccorso. A Scanno un punto medico avanzato è stato utilizzato per un esercitazione di telemedicina e sul lago di Scanno sono state simulate situazioni emergenziali complesse conseguenti a scosse sismiche, condizioni meteo particolarmente avverse, alluvioni e frane che hanno richiesto l’intervento immediato dei soccorsi sia via terra che via lago e via aerea, grazie al simultaneo impiego di personale e mezzi dell’Esercito, della Marina, dell’Aeronautica e dell’Ana.

Il Capo del Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli, il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito gen.Salvatore Farina, il Comandante delle Truppe Alpine gen. Claudio Berto e il presidente dell’Associazione Nazionale Alpini Sebastiano Favero alla fine hanno voluto salutare e ringraziare tutti gli uomini e le donne che si sono impegnati nei quattro giorni della complessa esercitazione.

La squadra di sanitari dell’Ana Sicilia era composta dai dottori: Salvo Bruno,Vincenzo Maria Cassaro, Riccardo Ferrera, Giuseppe Minissale e Giuseppe Pulvirenti.


Correlati