Omicidio a Lentini: c’è un fermo

Individuato grazie allo scooter abbandonato durante la fuga uno dei due presunti assassini. La Procura: “Il ricercato si costituisca”

Omicidio a Lentini: c’è un fermo

SIRACUSA – Uno dei due presunti assassini di Sebastiano Greco, 52 anni, ucciso a Lentini sabato scorso, è stato fermato dai carabinieri che indagano sul delitto. Gli investigatori sono risaliti all’uomo, si chiama Shasa Antony Bosco, grazie allo scooter abbandonato durante la fuga e alle immagini delle telecamere di videosorveglianza.

I carabinieri hanno identificato i due uomini che hanno avvicinato la vittima in via delle Spighe e dopo una discussione hanno fatto fuoco. Tre colpi di pistola che hanno centrato l’addome del 52enne morto in seguito alle ferite in ospedale. L’inchiesta è coordinata dalla Procura di Siracusa.

Il procuratore capo di Siracusa, Sabrina Gambino, rivolge un appello all’altro presunto autore dell’omicidio avvenuto sabato scorso a Lentini affinché si presenti alle forze dell’ordine: “Nessun dubbio vi è in ordine alla sua certa identificazione – scrive in una nota il capo dei pm – Presentarsi alle forze dell’ordine è l’unica scelta che potrà fare nel suo stesso interesse”.


Correlati