Catania, fermata la banda del buco

I rapinatori volevano entrare nell'agenzia Bnl in via Leopardi attraverso un foro nel pavimento di un appartamento disabitato

CATANIA – Avevano studiato un colpo in pieno stile banda del buco, ma il piano non è andato a segno.

A sventarlo sono stati i carabinieri del nucleo radiomobile del comando provinciale che durante un intervento di routine in un palazzo di via Giacomo Leopardi si sono accorti di tracce di calcinacci sparsi davanti un appartamento disabitato.

I militari dell’Arma hanno potuto accertare come i criminali avessero studiato tutto nei minimi dettagli: individuata quell’abitazione vuota posizionata sopra i locali dell’agenzia della Bnl di via Giacomo Leopardi, si erano messi all’opera.

Con il presumibile ausilio di un piccolo martello pneumatico erano riusciti a creare un buco nel pavimento di dimensioni di tutto rispetto.

Un lavoro che ormai era quasi stato ultimato: sarebbero bastati pochissimi centimetri ai malviventi per buttare giù l’ultimo frammento di solaio e calarsi nei locali dell’istituto di credito.

L’intervento dei carabinieri ha scongiurato il pericolo di una rapina in pieno giorno, alla presenza dei dipendenti della filiale. Sono in corso degli approfondimenti investigativi per individuare i componenti della banda.

scroll to top
Hide picture