Droga e rapina, tre arresti dei carabinieri

Provvedimenti restrittivi a Paternò, Biancavilla e Adrano: due ai domiciliari, uno finisce in carcere

PATERNO’ (CATANIA) – I carabinieri di Paternò, insieme ai colleghi di Biancavilla e Adrano, hanno arrestato tre persone.
Il 52enne biancavillese Salvatore Di Grazia che, in esecuzione di una sentenza emessa dalla Corte d’Appello di Catania per una rapina aggravata commessa dall’uomo nel febbraio del 2018, è stato posto agli arresti domiciliari per 4 anni.
Il 27enne adranita Salvatore Castro che, in esecuzione di un’ordinanza d’aggravamento della misura cautelare emessa dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina, è stato tradotto presso il carcere catanese di Piazza Lanza. L’uomo, in particolare, era stato condannato alla pena di 3 anni e 10 mesi di reclusione per aver trasportato, nel novembre del 2018, un grosso quantitativo di droga.
Il 30enne paternese Omar Francesco Borzì che, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal gip del Tribunale di Catania, è stato posto agli arresti domiciliari per aver ceduto nel marzo di quest’anno droga a un minorenne.

scroll to top
Hide picture