In fuga dopo rapina ad Adrano: arrestati

Catania. Non si fermano all’alt degli agenti: due serbi in manette dopo un inseguimento

In fuga dopo rapina ad Adrano: arrestati

CATANIA – La polizia di Catania ha arrestato i serbi Zoran Radosavljevic e Tomislav Radosavljevic, entrambi di 29 anni, per rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale.

L’arresto è scaturito dal controllo di una Volkswagen Golf con a bordo quattro persone che lo scorso 25 luglio percorreva ad elevata velocità l’Asse dei Servizi di Catania. All’alt degli agenti, però, l’auto ha bruscamente accelerato, dando così inizio a un rocambolesco inseguimento sul litorale della Plaia.

Durante l’inseguimento, per evitare di essere raggiunti, gli uomini a bordo della Golf hanno speronato le vetture incolonnate nel traffico, quelle delle forze dell’ordine che li inseguivano e, in più occasioni, il passeggero – sporgendosi dal finestrino dell’auto – ha colpito con un grosso arnese in ferro le auto che incontravano nel percorso.

Dopo diversi minuti, i quattro hanno imboccato una stradina sterrata dove hanno abbandonato la Volkswagen per fuggire a piedi. Durante le ricerche, nonostante il tentativo dei malviventi di nascondersi tra la vegetazione, i militari dell’Esercito sono riusciti a individuare due di loro in un terreno privato consentendo così l’arresto, mentre gli altri due sono riusciti a scappare.

I quattro malviventi, come è emerso in seguito, avevano commesso una rapina in un’abitazione di Adrano dove si erano impossessati di vari oggetti di valore e, nel momento in cui sono stati intercettati dalla volante, erano di ritorno nel centro cittadino.


Correlati