Tranciano cavi di rame: bloccati a Catania

Scatta l’allarme in una ditta a Zia Lisa: in manette due paternesi

Tranciano cavi di rame: bloccati a Catania

CATANIA – I carabinieri di Catania hanno arrestato Antony Saverio Pantò di 22 anni e Petar Salpietro di 29, entrambi di Paternò, per tentato furto di cavi Enel in una ditta in via Zia Lisa.

La chiamata al 112 è arrivata dall’istituto di vigilanza dopo l’attivazione di un sistema d’allarme installato in una ditta di forniture di attrezzature agricole. I due, entrati nel piazzale della ditta, avevano concentrato le loro attenzioni su una cabina elettrica Enel collocata all’interno.

Alla vista dei militari, i due hanno tentato di nascondersi dietro alcuni tubi per l’irrigazione ma, immediatamente, sono stati individuati e ammanettati. I due erano riusciti velocemente a tranciare 14 cavi di rame della lunghezza di 8 metri ciascuno, il danno che è stato arrecato agli apparati dell’Enel, disservizio a parte, ammonta a oltre 5 mila euro.


Correlati