In Sicilia il Covid si muove appena. Ricoverato a Catania bengalese positivo

Nelle ultime 24 ore un solo contagio in più e nessun decesso. In Italia ancora 8 vittime, spento il focolaio di Mondragone

In Sicilia il Covid si muove appena. Ricoverato a Catania bengalese positivo

Variazioni minime. La Sicilia continua a tenere il coronavirus sotto controllo: solo un nuovo contagiato nelle ultime 24 ore (ieri nessuno), quasi mille i tamponi effettuati. Non ci sono decessi, ma nemmeno guarigioni. Il totale degli attuali positivi sale così a 139. Appena due quelli ricoverati in terapia intensiva.

E’ stato ricoverato nel reparto di malattie infettive dell’ospedale San Marco di Catania il 42enne bengalese risultato positivo al coronavirus dopo che ha effettuato il tampone insieme alla moglie e alla figlia nell’ospedale di Ragusa.

Le sue condizioni di salute sono peggiorate e pertanto si è reso necessario il ricovero, mentre, la moglie e la figlia, pure loro positive al coronavirus, ma asintomatiche, sono in isolamento domiciliare, nell’ambito della quarantena obbligatoria, nella loro casa di Marina di Ragusa.

La famiglia bengalese era arrivata nel capoluogo ibleo negli ultimi giorni di giugno, al ritorno dal Bangladesh, ed aveva fatto scalo prima a Roma e poi a Catania. Successivamente i tre erano arrivati a Marina di Ragusa in pullman dal capoluogo etneo.

In Italia si registrano nelle ultime 24 ore 208 nuovi positivi e 8 decessi. Sono questi i numeri resi noti dal ministero della Salute. Spento in Campania il focolaio di Mondragone. E’ stato infatti completato nelle palazzine dell’ex Cirio l’esame dei tamponi effettuati dopo i 15 giorni di incubazione del virus. Si rende così possibile alla mezzanotte di domani eliminare la zona rossa.


Correlati