Musumeci frena sulla Lega e su Salvini: “Guardiamo a tutto il centrodestra”

Il presidente alla convention di Diventerà Bellissima a Cefalù: “Pronti a federarci, non solo col Carroccio”

Musumeci frena sulla Lega e su Salvini: “Guardiamo a tutto il centrodestra”

CEFALU’ (PALERMO) – E’ tempo di bilanci per il movimento del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, “Diventerà Bellissima”. Alla convention di Cefalu’, promossa dal Gruppo parlamentare all’Ars, si sono confrontati i deputati regionali, i rappresentanti del movimento giovanile, i sindaci e gli amministratori degli Enti Locali siciliani e i delegati delle nove province. Sul tavolo l’impegno del movimento all’Ars, il rilancio dell’economia dell’isola dopo l’emergenza sanitaria del Coronavirus e anche la scelta di una federazione con un partito nazionale.

“Siamo un movimento regionale che guarda alla prospettiva italiana ed europea perché vuole proiettare in quella dimensione la Sicilia” spiega il presidente.

Musumeci ha fatto il punto sulle alleanze della coalizione che lo sostiene in Sicilia e ha parlato anche della possibilità di federarsi con la Lega di Salvini: “Noi siamo un movimento regionale collegato nel centro destra – ha sottolineato -, siamo una forza politica con 9.400 iscritti e 140 mila voti. Sappiamo bene cosa siamo. Non abbiamo detto che andremo con Salvini sebbene abbiamo accolto con grande interesse l’appello che ha lanciato, che è stato e sarà oggetto di discussione al nostro interno. Tuttavia, ancora non abbiamo deciso con chi federarci, questo lo deciderà la base del movimento. Ci federeremo all’interno di un soggetto nazionale perché è giusto che anche il nostro movimento abbia una parte attiva nelle scelte per l’Europa e l’Italia”.

Nel corso dell’ incontro il presidente della Regione ha tracciato anche un bilancio sull’attività di Governo a due anni e mezzo dall’inizio del mandato: “Tanta soddisfazione – ha detto -, ma anche la consapevolezza di aver messo in giro miliardi di euro: due miliardi di risorse comunitarie e due miliardi tra spese per investimenti per beni e per servizi”.

“Vogliamo continuare ad essere – ha aggiunto – un elemento di novità nel panorama politico siciliano. Federazione con la Lega?
Oggi abbiamo affrontato tanti temi anche quello legato alla prospettiva di una federazione con uno dei soggetti nazionali del Centrodestra, naturalmente faremo la scelta definitiva nei prossimi mesi fortemente gelosi della nostra identità’ e della nostra autonomia”.

“Parole di Miccichè sull’ipotesi di federazione tra Diventerà Bellissima e la Lega? Non leggo di solito i giornali e non mi appassionano le letture di Miccichè, pero’ voglio dire che in questo momento noi non abbiamo deciso con chi andare”.

“Noi riteniamo – ha aggiunto – che sia importante fare una scelta partecipata e condivisa con un soggetto nazionale perché vogliamo essere parte attiva anche nelle scelte che riguardano la nostra nazione e l’Unione Europea. E’ un tema che abbiamo già’ iniziato ad affrontare e che sara’ definito nell’agenda politica nelle prossime settimane. Per noi l’unico prioritario interesse è il bene della Sicilia”.


Correlati