Catania, estorceva soldi al vicino di casa

Un 45enne ai domiciliari tormentava un 89enne pretendendo continuamente piccole somme: ammanettato durante uno scambio

Catania, estorceva soldi al vicino di casa

CATANIA – I carabinieri di Catania hanno arrestato il 45enne Salvatore Vinciguerra, pregiudicato, per estorsione ed evasione.

Il 45enne aveva preso di mira un 89enne, con moglie malata e i figli al Nord per lavoro, con una pensione di 565 euro mensili. Il nonnino ha avuto la sfortuna di avere come suo vicino di casa Vinciguerra che da quell’abitazione, tra l’altro, non avrebbe neanche potuto allontanarsi in quanto agli arresti domiciliari.

Il pensionato era finito nelle grinfie di Vinciguerra che da lui pretendeva da un anno somme di denaro che variavano da 10 a 50 euro, con continua frequenza, ogni quindici giorni circa.

I militari si sono presentati all’appuntamento con l’estortore per la consegna di dieci euro di fronte a una gastronomia del viale Mario Rapisardi. Dopo che il pensionato aveva addirittura pagato anche il caffè al suo aguzzino e consegnato la banconota, i militari sono sbucati arrestando Vinciguerra.

In un primo momento il pensionato, impaurito, non aveva voluto confermare le sue consegne di denaro pensando che Vinciguerra potesse far del male a lui e alla moglie, poi però ha raccontato tutto ai carabinieri. Vinciguerra è stato portato nel carcere di Caltagirone.


Correlati