Catania, notte movimentata in via Tezzano

Un 28enne romeno aggredisce la titolare di un locale e il figlio disabile: bloccato col taser dai poliziotti

Catania, notte movimentata in via Tezzano

CATANIA – Nel corso della notte la Polizia di Catania ha arrestato Egidio Trufea, romeno di 28 anni. Gli uomini delle volanti sono intervenuti in un locale in via Tezzano dove era stato segnalato un individuo molesto, che un’ora prima aveva creato disturbo tra gli avventori, e successivamente era tornato sul posto per aggredire la proprietaria e il figlio disabile.

All’arrivo della volante, fuori dal locale c’era un gruppo di persone, tra i quali l’aggressore, la titolare dell’attività con una ferita sanguinante al volto, e il figlio della donna che cercava di placare gli animi.

Improvvisamente l’uomo ha tentato di scagliarsi contro quest’ultimo, fortunatamente protetto dalla madre, ma è stato subito bloccato dai poliziotti. Nonostante ciò, l’aggressore ha continuato a dimenarsi opponendo resistenza agli agenti.

Solo grazie all’intervento di un’altra pattuglia munita della pistola a scariche elettriche, il taser, che attivando gli archi sonori faceva desistere Trufea. Portato in questura ha continuato a tenere un atteggiamento aggressivo inveendo contro gli operatori con frasi minacciose.

E’ emerso che Trufea, inoltre, prima dell’arrivo delle volanti, oltre ad aggredire la donna, aveva colpito alla testa un extracomunitario provocandogli una ferita e discriminandolo per la sua origine nordafricana. Trufea è stato posto agli arresti domiciliari.


Correlati