Sbarcano a Portopalo: tampone per tutti

I 77 migranti erano su un gommone. Il sindaco: “Sono in buone condizioni ma staranno in quarantena”

Sbarcano a Portopalo: tampone per tutti

SIRACUSA – Sbarco di 77 migranti, tutti maschi, di origine subsahariana, sulla costa di Portopalo di Capo Passero, nel Siracusano. Sono stati alcuni cittadini a segnalare la loro presenza al molo di Ponente: secondo una prima ricostruzione sono arrivati a bordo di un gommone di dieci metri con un motore da 45 cavalli, all’alba di stamane.

Immediato l’intervento delle forze dell’ordine e del 118. “Sono tutti in buone condizioni”, spiega il sindaco Gaetano Montoneri. “Io sono un medico – prosegue – e abbiamo provveduto alla sanificazione, ad effettuare lo screening per la temperatura e il tampone”.

Per due migranti è stato necessario il trasferimento all’ospedale Di Maria di Avola perché presentavano presunte fratture. “Gli altri 75 sono stati rifocillati e adesso possono essere tutti trasferiti in una struttura per la quarantena. Ho avuto modo di sentire telefonicamente il prefetto Scaduto e l’assessore regionale Razza e ringrazio le associazioni di volontariato. Un’attività di coordinamento che ci ha permesso di agire con serenità nell’interesse di tutti”.

Intanto in merito al “presunto naufragio di un gommone con migranti a bordo, reso noto ieri dall’ong SeaWatch, la guardia costiera sottolinea che “dalle immagini trasmesse non si rileva la presenza di corpi, relitti o oggetti galleggianti in mare, nelle vicinanze del gommone ne’ nell’area circostante, che possano far pensare ad recente naufragio”.

Il mezzo ripreso da un velivolo Frontex e segnalato quale pericolo per la navigazione, spiega la Guardia costiera, “era un gommone alla deriva, in area Sar libica, senza motore, verosimilmente oggetto, nei giorni scorsi, di un intervento di soccorso avvenuto da parte delle competenti autorità libiche, che hanno successivamente lasciato il natante vuoto alla deriva, traendo in salvo i migranti che si trovavano a bordo”.


Correlati