Il cuore di Catania nelle cassette solidali

“Chi può metta, chi non può prenda”: cresce l’iniziativa benefica. Il promotore: “Si sono aggiunti in tanti per collaborare”

Il cuore di Catania nelle cassette solidali

CATANIA – ‘Chi può metta, chi non può prenda’: cresce l’iniziava a Catania per aiutare chi ha bisogno ai tempi del Coronavirus. Cassette legate ad alberi in viale Vittorio Veneto con dentro alimenti primari da donare, o da prendere. Una colletta alimentare al dettaglio che sta crescendo.

“All’inizio – spiega Orazio Gagliano, titolare di ‘Antiche delizie’ – abbiamo messo del pane dentro una cassetta e postato l’iniziativa, per segnalarla, sulle nostre pagine social. Abbiamo avuto oltre 25mila visualizzazioni e a noi si sono uniti persone e commercianti che stanno collaborando”.

“Il cuore dei catanesi è grande, tanto che abbiano dovuto mettere una seconda cassetta, che riempiamo soprattutto la sera. Ma ci sono persone che lasciano pasta, omogeneizzati per bambini anche di giorno. L’indomani mattina le cassette sono vuote”.

“Il nostro obiettivo – chiosa Gagliano – è di aiutare più persone che hanno bisogno, per questo l’invito, oltre che a donare, è di prendere dalla cassetta soltanto quello che serve, lasciando il resto agli altri”.


Correlati