Ad Acireale il primo parto indolore

L'Asp: "Traguardo importante"

ACIREALE (CATANIA) – È stata eseguita all’ospedale Santa Marta e Santa Venera di Acireale, la prima procedura di parto indolore su una paziente, primipara, che ha avuto una bambina.
Il servizio di partoanalgesia è attivo anche negli ospedali di Bronte, Caltagirone e Biancavilla e si colloca nella cornice più generale del “percorso nascita”. Richiede un cambiamento organizzativo interno con la partecipazione e il contributo degli operatori delle Unità operative di Anestesia e Rianimazione, Ginecologia e Ostetricia, Pediatria.
“È un importante traguardo raggiunto – afferma il direttore generale dell’Asp di Catania, Maurizio Lanza. Con il parto indolore vogliamo aiutare le donne a vivere in modo più sereno, confortevole, concentrato e in piena sicurezza questo straordinario momento”.
La partoanalgesia non si propone come alternativa al parto naturale, ma è un’opportunità che la medicina offre alla donna per compiere una libera scelta e per realizzare, con la sedazione del dolore, un maggior grado di consapevolezza e di partecipazione all’evento. L’analgesia per il travaglio e per il parto vaginale è ottenuta attraverso il metodo dell’analgesia peridurale. E la tecnica ritenuta più completa ed efficace nel ridurre il dolore in corso di travaglio. Può essere richiesta in qualsiasi momento del travaglio attivo, indipendentemente dalla dilatazione cervicale.

scroll to top
Hide picture