Discariche e piromani, fototrappole sull’Etna

Si cerca di proteggere il territorio dai criminali ambientali, cento dispositivi consegnati all’Ente Parco 

Discariche e piromani, fototrappole sull’Etna

NICOLOSI (CATANIA) – Sono state consegnate questa mattina, presso la sede del Parco dell’Etna, le fototrappole per proteggere il territorio dai criminali dell’ambiente. L’obiettivo è difendere l’habitat, prevenire e reprimere reati ambientali.

Il Parco dell’Etna ha acquistato cento fototrappole che, in collaborazione e con il supporto dell’Ispettorato ripartimentale delle Foreste di Catania, saranno collocate in aree sensibili per stanare i piromani e per frenare il dilagante fenomeno delle discariche abusive. Previste sanzioni esemplari per chi verrà sorpreso a deturpare l’ambiente.

Saranno i comuni ricadenti nel progetto ad individuare il proprio personale le figure per la gestione tecnica delle fototrappole in accordo e con il supporto dei singoli Distaccamenti forestali competenti. Previsto anche un report semestrale contenente i dati utili al controllo della qualità dell’ambiente.


Correlati