Paziente violentata, infermiere in manette

La narcotizza e approfitta di lei: shock al Policlinico di Messina

Paziente violentata, infermiere in manette

MESSINA – I carabinieri di Messina hanno arrestato per violenza sessuale un infermiere 53enne incensurato, dipendente del Policlinico universitario. La segnalazione è arrivata da una donna ricoverata, che ha raccontato gli abusi compiuti durante la notte.

Le indagini hanno permesso di ricostruire come l’operatore sanitario, dopo aver somministrato alla paziente un farmaco con effetti narcotizzanti, non previsto nel piano terapeutico, approfittando delle scarse difese l’avesse molestata sessualmente.

La fiala contenente residui di un farmaco anestetico, trovata all’interno di un contenitore di rifiuti speciali, e gli indumenti della donna che presentavano delle tracce biologiche sono stati il riscontro alla denuncia.


Correlati