Palermo, maxi blitz dei carabinieri allo Zen

Battuto palmo a palmo il quartiere: in azione cento militari, un elicottero e unità cinofile. Due arresti per tentato omicidio

Palermo, maxi blitz dei carabinieri allo Zen

PALERMO – Dall’alba di oggi è in corso un maxi blitz dei carabinieri allo Zen di Palermo. In azione ci sono cento militari, un elicottero e unità cinofile che stanno battendo palmo a palmo il quartiere alla periferia occidentale del capoluogo.

L’operazione è finalizzata a contrastare i fenomeni di criminalità, spaccio di droga o comunque di illegalità diffusa. Diversi i posti di controllo rafforzati che sono realizzati nelle principali arterie così come i servizi realizzati da carabinieri in abiti civili, integrati da militari del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia”.

Durante l’operazione, sono stati arrestati Giuseppe Nicolosi, 31 anni, e Maurizio Ingrassia, 34 anni, entrambi residenti nel quartiere di San Filippo Neri per tentato omicidio di un trentenne nel dicembre 2017.

Nella notte tra il 17 e il 18 dicembre 2017 in un locale di viale Lazio, per futili motivi, era scoppiata una rissa tra una decina di giovani, tra i quali Nicolosi e il trentenne, spalleggiati dai rispettivi amici.

Una volta fuori dal locale, per “regolare” i conti, tra fazioni opposte, in piazza Gino Zappa, Ingrassia avrebbe esploso dei colpi d’arma da fuoco contro il trentenne, colpito in più parti, anche vitali, del corpo. La vittima si era presentato al pronto soccorso di un ospedale di Palermo.


Correlati