Il piccolo catanese vince per errore e consegna la medaglia d’oro alla seconda

Storia di Natale al PalaCannizzaro in un torneo di karate: protagonisti Giorgio e Carlotta, 10 e 11 anni

Il piccolo catanese vince per errore e consegna la medaglia d’oro alla seconda

CATANIA – Ha vinto la medaglia d’oro grazie a un errore dei giudici, ma il suo spirito sportivo ha avuto la meglio, così ha deciso di consegnarla alla seconda classificata. Protagonista di questa storia di Natale è un giovanissimo atleta, Giorgio Torrisi, 10 anni, cintura nera di karate.

Per un errore nel calcolo dei punti è stato premiato come vincitore di un torneo al PalaCanizzaro di Acicastello (Ct), ma quando ha scoperto di non aver realmente vinto ha scelto di consegnare la medaglia d’oro a Carlotta Bartolo, 11 anni, arrivata seconda.

La vicenda è stata ricostruita dall’edizione locale di Repubblica.it. La settima edizione dell’International Edukarate ha visto sfidarsi 350 atleti provenienti da tutta la Sicilia.

Giorgio Torrisi, di Catania, è stato giudicato il primo nella sua categoria. Ma subito dopo la premiazione gli stessi genitori del vincitore hanno intuito che c’era qualcosa che non quadrava nei punteggi. “Mio figlio è abituato a vincere – ha raccontato Chiara, la mamma – ma anche a perdere con umiltà. Ho spiegato a Giorgio che c’era stato un errore e ha voluto consegnare la medaglia a chi l’ha meritata al suo posto”.

“La nostra prima vittoria è questa – ha dichiarato Giuseppe Bartolo, padre di Carlotta e maestro di karate -, trasmettere ai nostri atleti e figli i valori della lealtà”. Carlotta ha ottenuto così la sua meritata medaglia, ma il vero vincitore morale della manifestazione è stato il piccolo Giorgio.


Correlati