Vento e pioggia, disagi in Sicilia

Alberi e cartelloni abbattuti, allagamenti in centro e in provincia di Palermo. Sospesi i collegamenti con le Eolie

Vento e pioggia, disagi in Sicilia

PALERMO – Decine di alberi spezzati dal vento e finiti in strada, alcuni cornicioni si sono staccati e hanno danneggiato auto parcheggiate, tetti di lamiera divelti. Forti raffiche e pioggia hanno provocato danni a Palermo e provincia tra la notte e stamattina. Numerose le chiamate alla sala operativa dei vigili del fuoco. Alberi sono caduti in tratti delle statali a nord e a sud di Palermo, sulle carreggiate di vie Ciane, Galatea, Principe di Scalea, Stefano Gatti e a Capogallo.

Un palo della Telecom è stato abbattuto dal vento della strada che porta alla discarica di Bellolampo. Calcinacci e lamiere cadute in via Altofonte, corso Tukory, in viale Lazio e Villa Ciambra. Un cartellone pubblicitario pericolante è stato messo in sicurezza in via Rosario Nicoletti. A Monreale, in via Mulini, un tetto è stato danneggiato dalla violenza delle raffiche di vento. Alberi caduti anche a Misilmeri. La pioggia ha anche provocato allagamenti a Palermo, nelle zone Villagrazia e Ciaculli.

Disagi in piazza Indipendenza, dove si è verificato l’allagamento di corso Re Ruggero, mandando in tilt il traffico. A causa del forte vento, previsto per l’intera giornata, non sono partiti gli aliscafi e il traghetto per Ustica, mentre il collegamento per Napoli, da Palermo, stasera sarà sospeso.

Cinque isole dell’arcipelago eoliano (Stromboli, Ginostra, Panarea, Alicudi e Filicudi) sono senza collegamenti da una settimana a causa delle pessime condizioni del mare e tra stasera e domani sono in arrivo nuove mareggiate con onde alte anche sei metri. Attualmente soffia un forte vento da ovest-sud-ovest che blocca nei porti aliscafi e traghetti. Anche domani e la vigilia di Natale i collegamenti sono a rischio


Correlati