Trecento studenti a lezione di anticrimine

Catania. La polizia scientifica incontra i ragazzi dell’istituto Gemmellaro

Trecento studenti a lezione di anticrimine

CATANIA – Nell’ambito dei progetti organizzati dalla polizia in tutta Italia, finalizzati a incontrare gli studenti delle scuole superiori, si è tenuto un incontro presso l’istituto “Carlo Gemmellaro” di Catania.

Alla presenza di 300 alunni, del dirigente scolastico Concetta Aranzulla, del provveditore agli studi Dr. Emilio Grasso, e di numerosi professori, il personale specializzato della polizia scientifica di Catania ha illustrato le molteplici attività della Specialità della Polizia di Stato, coinvolgendo gli entusiasti studenti nella rappresentazione di una scena del crimine.

Grande interesse ha suscitato l’argomentare dei poliziotti sulle tecniche scientifiche utilizzate per l’evidenziazione e la conservazione delle tracce del crimine che andranno a formare le fonti di prova nel processo penale.

Al termine dell’incontro, svoltosi nell’aula magna, nel piazzale della scuola gli studenti hanno potuto osservare i mezzi e le strumentazioni all’avanguardia in uso alla polizia scientifica, provando anche alcune tecniche pratiche di sopralluogo, tra le quali l’esaltazione delle impronte digitali.


Correlati