“La televisione distrae dalle preoccupazioni” paziente lascia il Cannizzaro e dona 10 tv

Saranno destinate all’Unità operativa di Chirurgia generale dell’ospedale catanese e potranno dare sollievo ai malati

“La televisione distrae dalle preoccupazioni” paziente lascia il Cannizzaro e dona 10 tv

CATANIA – Dieci televisori da destinare ad altrettante stanze di degenza che ne erano sprovviste sono stati donati all’Unità operativa di Chirurgia generale dell’ospedale Cannizzaro di Catania da una paziente 31enne, Maria Intrisano, completamente guarita dopo un lungo ricovero nel reparto.

La donna, accompagnata dalla dottoressa Maria Sofia, che l’ha seguita da vicino, è stata ricevuta insieme con il marito dal direttore generale Salvatore Giuffrida, dal direttore del reparto Domenico Russello.

“Durante la lunga degenza – ha scritto la donna in una lettera – sono stata assistita con molta professionalità e umanità da tutto il personale medico e ho sperimentato come potere guardare la televisione in certi momenti per un paziente ricoverato possa essere una efficace motivo di distrazione dalle preoccupazioni e di comunicazione con il mondo esterno”.

Giuffrida ha ringraziato la signora Intrisano “per il suo gesto che dimostra una sensibilità non comune” ed elogiato l’operato della Chirurgia generale, “uno dei reparti di eccellenza dell’Azienda ospedaliera Cannizzaro – ha aggiunto -, che sviluppa una gran mole di attività ad alta complessità”.


Correlati