Condannato per l’omicidio della fidanzata: si impicca

Udine: trovato morto nel giardino dei genitori. “Non merito il perdono”, aveva detto in aula

Condannato per l’omicidio della fidanzata: si impicca

UDINE – Francesco Mazzega, condannato a 30 anni per la morte della fidanzata Nadia Orlando, si è suicidato impiccandosi. Il 38enne è stato trovato morto ieri sera nel giardino dell’abitazione dei suoi genitori, a Muzzana del Turgnano, in Friuli, dove era agli arresti domiciliari.

Venerdì in appello era stata confermata la sua condanna a 30 anni. Nadia Orlando, di Vidulis di Dignano (Udine), aveva 21 anni quando fu uccisa a pochi passi da casa la sera del 31 luglio 2017. Dopo il giovane aveva vagato con il corpo in auto.

‘Non merito il perdono, ho paura anche a chiederlo vista la gravità di quanto fatto’, è il concetto che Mazzega aveva espresso venerdì in aula in una dichiarazione spontanea, ribadendo di non riuscire a capacitarsi di quanto aveva fatto e di non sapere come poteva essere accaduto.


Correlati