Catania, 3 arresti per droga e armi illegali

Operazione dei Lupi nei quartieri Pigno e San Leone, in manette anche un esponente del clan dei Malpassoti

CATANIA – I carabinieri della squadra “Lupi” del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato il 62enne Salvatore Diaccioli, accusato di detenzione e porto illegale di arma clandestina con relativo munizionamento, il 22enne Salvatore Celano e il 42enne Salvatore Spampinato per detenzione e spaccio di droga.
Celano, già conosciuto alle forze dell’ordine, è intercettato in via Sanguinelli nel quartiere “Pigno”, a bordo della sua Jeep Renegade con un amico, poi risultato estraneo ai fatti.
Nel corso del controllo dell’autovettura, seguita da una perquisizione domiciliare, una pattuglia di supporto ha notato la presenza del noto pregiudicato Salvatore Diaccioli, già organico al gruppo del Malpassotu che, vistosi riconosciuto, si è dato immediatamente alla fuga a piedi. Intercettato e perquisito, anche ai domiciliari, è stato trovato in possesso di una pistola a salve opportunamente modificata in arma comune da sparo, perfettamente funzionante e corredata di 4 cartucce cal. 7.65, ragion per la quale veniva ammanettato e tratto in arresto.
La perquisizione a casa di Salvatore Celano ha portato al sequestro di 110 grammi circa di marijuna di un bilancino di precisione e di tutto il materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi da mettere in commercio.
Un’altra pattuglia dei “Lupi” nella via Lazio del quartiere San Leone, durante una perquisizione domiciliare nell’abitazione di Emanuele Salvatore Spampinato ha rinvento 9 dosi di cocaina. Solo Diaccioli è stato trasferito nel carcere catanese di Piazza Lanza.

scroll to top
Hide picture