Attentato al sindaco di Aci Bonaccorsi

Si tratta del terzo rogo in pochi mesi contro la pubblica amministrazione. Di Mauro chiede aiuto al prefetto. FOTO VIDEO

Attentato al sindaco di Aci Bonaccorsi

CATANIA – Attentato incendiario ad Aci Bonaccorsi, in fiamme l’auto del sindaco Vito Di Mauro. Sarebbe l’ennesimo rogo causato nel giro di pochi mesi contro la pubblica amministrazione.

Il veicolo era posteggiato nel cortile dell’abitazione del primo cittadino, una villetta in pieno centro. Un uomo, intorno alle tre di notte, dopo aver scavalcato il muro perimetrale, si è introdotto nel giardino e dopo aver cosparso il veicolo di liquido infiammabile ha appiccato il fuoco.

Nel Comune catanese sono già stati dati alle fiamme un autocompattatore comunale e l’auto dell’ex comandante dei vigili urbani. Non si esclude che tutti gli attentati siano opera della stessa mano. Indagano i carabinieri. Il sindaco chiede aiuto al prefetto di Catania, Claudio Sammartino: “Da mesi assistiamo a questi pericolosi e sconsiderati attacchi preceduti da lettere di minacce in cui si annunciano ritorsioni che poi avvengono puntualmente”. GUARDA LE FOTO


Correlati