Picchia ex fidanzata incinta e ragazzino

Ragusa. Un giovane del Gambia arrestato dalla polizia in applicazione del cosiddetto "Codice rosso" sui maltrattamenti

RAGUSA – Rapina la sua ex fidanzata, una romena incinta di lui al quarto mese, colpendola e rubandole il cellulare e picchia violentemente due giovani, compreso un ragazzino di 14 anni, perché erano in sua compagnia e hanno provato a difenderla dalle sue minacce di morte. E’ l’accusa contestata a un 20enne del Gambia, fermato dalla polizia in applicazione del “Codice rosso”, per maltrattamenti aggravati, rapina, lesioni personali e furto.
Il quattordicenne, colpito con calci, pugni e ginocchiate al volto, è stato medicato in ospedale per le gravi lesioni riportate. Il Gip Claudio Maggioni, accogliendo la richiesta del sostituto procuratore Gaetano Scollo, ha convalidato il fermo ed emessa, nel confronto dell’indagato, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

scroll to top
Hide picture