8.8 C
Catania
22 Gen 2022

Ryanair e Codacons, partnership in qualità

SiciliaRyanair e Codacons, partnership in qualità

CATANIA – Il Codacons ha siglato un partnership con la compagnia aerea Ryanair, firmando una Alternative Dispute Resolution (ADR) per i reclami dei clienti italiani previsti dal Regolamento UE-261. Ryanair e Codacons collaboreranno inoltre sui feedback dei consumatori per ottenere il riconoscimento OK Codacons.
A partire dal 2 settembre, Codacons coordinerà e supervisionerà l’implementazione della piattaforma ADR e gestirà i consulenti che lavorano ai procedimenti di mediazione basati sui reclami EU261 (fino a 5.000 reclami EU261 per il primo anno dell’accordo).
L’Italia è il quinto mercato dopo Francia, Germania, Polonia e Regno Unito, dove le soluzioni ADR sono state implementate con successo. Ciò fornisce ai clienti un meccanismo indipendente per la risoluzione e ulteriore certezza che i loro reclami vengano gestiti secondo i più alti standard professionali.
Ryanair e Codacons collaboreranno inoltre all’analisi del feedback e del sentimento dei consumatori attraverso sondaggi e una valutazione rigorosa delle policy. Ryanair esibirà con orgoglio il riconoscimento OK Codacons in Italia per dimostrare che è la compagnia aerea di cui i consumatori italiani possono fidarsi in termini di valore e affidabilità.
“L’Enac in diverse occasioni si è dichiarata favorevole a soluzioni conciliative delle controversie. Il Codacons – spiega il segretario nazionale Francesco Tanasi – ha apprezzato gli interventi dell’Enac, l’Organismo responsabile in Italia della corretta applicazione del Regolamento comunitario n. 261/2004 in caso disservizi nel trasporto aereo, sui reclami presentati dai consumatori e le soluzioni offerte in situazioni delicate e complesse. Consideriamo positivo l’apprezzamento e l’alta supervisione da parte dell’Autorità nei confronti dell’iniziativa – che si affianca al ruolo istituzionale svolto da quest’ultima, competente per la gestione dei reclami in seconda istanza”.
“Ryanair nominerà un mediatore italiano per i reclami dei clienti italiani previsti dal Regolamento UE-261. Questa partnership e l’impegno per l’ottenimento del riconoscimento “OK Codacons” riflettono sia l’approccio avanzato di Ryanair al servizio clienti sia la nostra fiducia in Codacons – spiega il Chief Marketing Officer di Ryanair Kenny Jacobs – Le nostre procedure di richieste e complaints dei clienti sono facilmente accessibili attraverso una varietà di mezzi, compresa la più recente tecnologia digitale, e i nostri processi sono rapidi, accurati e soggetti alle promesse di servizio pubblicate”.
“Abbiamo implementato con successo piattaforme ADR in altri paesi come Francia, Germania, Polonia e Regno Unito e non vediamo l’ora di replicare questo modello nel nostro terzo mercato più grande, l’Italia – conclude il manager – Per la piccolissima percentuale di clienti che non sono soddisfatti della risposta di Ryanair al reclamo EU216, questa partnership con Codacons fornisce un meccanismo indipendente per la risoluzione. Offrendo così ai clienti la certezza supplementare che i loro reclami vengano gestiti secondo i più alti standard professionali”.

Correlati