Camilleri è in codice rosso

Lo scrittore papà del commissario Montalbano è ricoverato a Roma per un arresto cardiaco. La Asl: “Condizioni critiche”

Camilleri è in codice rosso

ROMA – Andrea Camilleri, lo scrittore siciliano che compirà 94 anni a settembre, è in codice rosso all’ospedale Santo Spirito di Roma per arresto cardiaco ed è stato rianimato appena arrivato in ospedale.

“È stato ricoverato questa mattina alle ore 9.15. Lo hanno portato in ambulanza in condizioni critiche per problemi cardiorespiratori. È stato assistito dall’équipe dell’emergenza al pronto soccorso Santo Spirito e trasferito presso il Centro di rianimazione dell’ospedale”, spiega la Asl Roma 1, che alle 17 ha confermato le “condizioni critiche”.

“Il paziente – si afferma nel bollettino pomeridiano – è stato sottoposto a rianimazione cardio-respiratoria con ripristino dell’attività cardio-circolatoria. Attualmente è ricoverato in assistenza ventilatoria meccanica e supporto farmacologico”.

Il papà del commissario Montalbano, l’anno scorso ha ridebuttato come attore a 70 anni di distanza dal suo primo esordio sulla scena, al teatro Greco di Siracusa dove interpretò “Conversazioni con Tiresia” e si stava preparando per essere per la prima volta alle antiche Terme di Caracalla, il 15 luglio, con lo spettacolo che racconta la sua Autodifesa di Caino.

“Se potessi vorrei finire la mia carriera seduto in una piazza a raccontare storie e alla fine del mio ‘cunto’, passare tra il pubblico con la coppola in mano”, ha detto più volte Camilleri.


Correlati