Trump e i Paesi “cessi”, l’Onu si arrabbia

Il presidente Usa contro i profughi, indignate le Nazioni unite: "Alimenta razzismo e xenofobia"

WASHINGTON – Il presidente statunitense Trump si chiede “perché gli Usa dovrebbero avere tutta questa gente che arriva da questi cesso di Paesi?” e scatena immediate polemiche.
L’Onu definisce “vergognosi e scioccanti” i commenti del tycoon, pronunciati secondo la stampa durante un incontro sui ‘dreamers’, i giovani immigrati arrivati da bambini negli Stati Uniti da genitori illegali. “Alimenta razzismo e xenofobia”, dicono le Nazioni unite.
“Ho usato parole dure, ma non quel linguaggio”, è la smentita di Trump, ma un senatore democratico conferma tutto. Intanto Jeff Bezos, il patron di Amazon e proprietario del
Washington Post, ha donato 33 milioni di dollari a un fondo che offre borse di studio proprio ai dreamers.

scroll to top
Hide picture