Ecco la valanga rosa di Forza Italia Prestigiacomo torna primadonna

Luca Ciliberti. Nel lungo elenco siciliano vagliato da Arcore salta la Citino, confermata la presenza del magistrato Bartolozzi (compagna di Armao) e della ex moglie di Faraone

La valanga rosa. “Donne, donne con professionalità e passione politica, questo il segno delle candidature di Forza Italia in particolare nella mia Sicilia Sud-Orientale”. Parola di Stefania Prestigiacomo, la prima storica quota rosa di Forza Italia.
La parlamentare azzurra, tornata punto di riferimento forte del partito in Sicilia, annuncia con grande soddisfazione i nomi delle “sue donne”, aspiranti deputati e senatori che, grazie all’alternanza di genere prevista dalla legge, sono diventate un’opportunità per il partito nella formazione delle liste, piuttosto che un ostacolo imbarazzante.
La notizia dell’ultim’ora è che non ci sarà Ylenia Citino, annunciata ma tagliata fuori dall’entourage di Arcore. La giovane catanese, dottoranda in diritto costituzionale all’università “Roma 3” e già candidata alle Europee, (12 mila preferenze) è rimasta nell’immaginario collettivo come la tronista di “Uomini e donne” per una sua breve partecipazione al programma della De Filippi. E chissà che questo bollino non abbia compromesso la sua candidatura.
In lista ci sarà Giusi Bartolozzi, giudice della Corte d’Appello a Roma, compagna del vice presidente della Regione Gaetano Armao. Una professionista, così come chiesto dallo stesso presidente Berlusconi ai suoi collaboratori alla vigilia della composizione delle liste. Sembra che il Cav abbia incontrato la Bartolozzi in compagnia di Armao durante le trattative per le regionali in Sicilia e ne sia rimasto entusiasta.
Tra le nuove donne di Forza Italia ci sarà Mariella Muti, ex soprintendente, ex assessore comunale, è stata docente universitario di teoria e storia del restauro, “protagonista e artefice dell’inscrizione nel Fondo Mondiale Unesco di Siracusa e della Val di Noto” ricorda la Prestigiacomo.
E poi Nicoletta Piazzese, una giovane avvocato esperta in materia ambientale, da sempre schierata con Forza Italia. Daniela Armenia “manager impegnata nel sociale”.
Nel proporzionale al Senato il posto da capolista in Sicilia orientale sarà di Gabriella Giammanco, parlamentare uscente che “si è battuta in questi anni per la difesa dei bambini promuovendo l’istallazione di telecamere anti-abusi negli asili”.
Si candida con Forza Italia Rosi Pennino, ex moglie di Davide Faraone, una donna con una storia di impegno nelle battaglie per l’inclusione dei disabili, per una società di uguali non di diversi.
“E’ una persona di valore che viene da una storia politica diversa dalla nostra e che accogliamo con piacere e onore nelle nostre liste, contando sulla sua passione e competenza per arricchire e implementare il nostro impegno nel sociale” sottolinea la Prestigiacomo.
Nel lungo elenco di quote rosa tra gli azzurri c’è anche Domitilla Giudice, figlia di Gaspare, fra i fondatori di Forza Italia nell’Isola, candidata a Palermo. Spazio anche a Elisabetta Formica, figlia di Santi, ex deputato all’Ars.
A Messina, al posto del contestato Franco Rinaldi, cognato di Francantonio Genovese e coimputato nel processo sui corsi d’oro, entra Mariella Gullo. Al secondo posto nella lista del proporzionale a Catania ci sarà Matilde Siracusano, figlia dell’imprenditore Salvatore. Origini messinesi, la precede la fama di essere stata un’ex aspirante Miss Italia del 2005, una parentesi proseguita con il trasferimento a Roma, gli studi in legge, un master alla Luiss e un’esperienza di assistente parlamentare di Casini.
Tra i candidati, confermata la presenza di Urania Papatheu, manager catanese ed ex commissario dell’Ente Fiera di Messina, condannata per aver sperperato i soldi dell’ente.
Stafania Prestigacomo sarà capolista alla Camera nel Siracusano e nel Messinese. “A me l’onore di guidare la lista proporzionale della camera del partito fondato e guidato da Silvio Berlusconi che ho contribuito a far nascere e organizzare in Sicilia con Gianfranco Micciché. Sarà una campagna appassionante in cui metteremo tutto il nostro impegno e soprattutto il nostro cuore di siciliani”.
Twitter: @LucaCiliberti
Luca Ciliberti

scroll to top
Hide picture