Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedý, 25 luglio 2017

Pubblicato: 18/05/2017

Addio a Piombi, signore della tv

Dal Cantagiro al Premio per la regia televisiva, passando per Teletna

CATANIA - Il garbo e i toni pacati erano la sua carta d'identità. È morto oggi nella clinica San Giorgio a Milano all'età di 84 anni Daniele Piombi, storico volto della televisione italiana e conduttore di molti programmi di intrattenimento sia in Rai che per altri canali privati, compresa la storica emittente catense Teletna. Con lui, se ne va un pezzo di storia del piccolo schermo, legato a molte delle manifestazioni canore più vivide nell'immaginario collettivo, dal Cantagiro a Un Disco per l'Estate.

A partire dagli anni Duemila, la sua attività si era concentrata esclusivamente sul Premio Regia televisiva, manifestazione da lui ideata nel 1961 che ha continuato a condurre annualmente, partecipando di tanto in tanto come ospite a vari programmi. Ma nel 2016 la manifestazione, per la prima volta dopo 55 anni, rimase 'orfana' della messa in onda: la serata di gala, sottolineava una nota dell'organizzazione il 20 giugno dell'anno scorso, è "assente quest'anno dal palinsesto Rai senza alcuna spiegazione da parte dell'emittente".

Piombi era nato a San Pietro in Casale (Bologna), nel 1933. Ha abitato a lungo a Reggio Emilia, poi ha studiato Scienze Politiche all'Università di Firenze, dove ha avuto come docente Giovanni Spadolini e grande appassionato di giornalismo: ma è stata la tv a rappresentare la sua carriera. Sue molte kermesse canore televisive tra cui l'edizione del 1967 del Festivalbar, presentata in coppia con Vittorio Salvetti, e i collegamenti dal Casinò per tre edizioni del Festival di Sanremo, nel 1980, 1982 e 1983.

Ha condotto numerose trasmissioni legate alla musica e manifestazioni benefiche come Telethon. Il suo più recente impegno televisivo si è svolto per Rai International, dove ha realizzato dieci puntate sul 'Made in Italy', dedicate agli stilisti, alla moda di gioielli e pelletterie italiani e, nello stesso periodo, ha realizzato il documentario 'L'itinerario di Colombo nella Repubblica Dominicana', venduto in tutto il mondo.

Questo l'omaggio sulla pagina ufficiale Facebook di Daniele Piombi: "Oggi, la televisione italiana ha perso uno dei suoi più grandi protagonisti. Il signore della tv ci ha lasciato. La sua straordinaria eleganza e la sua ineguagliabile classe continueranno a vivere nei ricordi di chi lo ha amato e conosciuto. Ciao Daniele, fai buon viaggio". Lascia la moglie Mirella sposata nel 1980 e due figli, Caterina e Marco.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.