Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 07 dicembre 2016

Finti malati picchiano la dottoressa
la minacciano con l'ascia e la rapiscono

Assalto notturno alla guardia medica di Nicolosi: insoddisfatti del bottino, i due banditi hanno devastato l'ambulatorio. Fermati dai carabinieri

CATANIA - Due banditi, di 36 e 34 anni, che hanno minacciato con un'ascia e picchiato una dottoressa della guardia medica di Nicolosi e una sua amica, costringendole a consegnargli soldi e un'auto, sono stati arrestati da carabinieri della compagnia di Gravina di Catania.

L'assalto nella notte, nell'ambulatorio della guardia medica di Nicolosi dove i due si presentano fingendosi malati. Con un'ascia si fanno subito consegnare dalle due donne i soldi e i telefoni cellulare. Insoddisfatti del bottino distruggono parte dell'arredo dell'ambulatorio. Poi sequestrano le due donne e, utilizzando l'auto di una delle due, le costringono a fare prelievi col proprio bancomat fino a 450 euro.

Infine le abbandonano in una strada lontana dal paese. Grazie al telefonino di un passante riescono ad avvertire il 112, e una pattuglia intercetta l'auto rubata a una delle due donna con a bordo i banditi e l'intero bottino. I due sono stati arrestati da carabinieri per rapina, estorsione, sequestro di persona e danneggiamento. I loro nomi non sono stati resi noti.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.