Dal jogging allo stalking

Vittoria. La conosce correndo e la perseguita: già arrestato nel 2015, un 56enne torna alla carica con attenzioni morbose. VIDEO

Dal jogging allo stalking

VITTORIA (RAGUSA) – In manette a Vittoria un cinquantaseienne per atti persecutori nei confronti di una donna, vittima ormai da diverso tempo delle sue attenzioni morbose.

La vicenda è iniziata alcuni anni fa quando la donna aveva conosciuto l’uomo alla villa comunale mentre faceva jogging. Il comportamento dell’uomo diventò sempre più assillante e a tratti minatorio, con telefonate, messaggi e pedinamenti, sino a quando nel 2015, a seguito dell’ennesimo episodio persecutorio, il 56enne fu denunciato e arrestato.

Il problema sembrò risolto fino a quando lo scorso mese di marzo lo stalker è tornato a farsi vivo, con continui passaggi e soste davanti all’abitazione della donna, in qualsiasi orario del giorno, costringendola nuovamente a cambiare le proprie abitudini e stile di vita, facendo insorgere paure di pericolo per sé e per i propri cari.

Venerdì scorso, la donna uscendo da casa e salita a bordo della propria auto, si è accorta di essere seguita dal solito molestatore e ha chiamato subito la Polizia che ha bloccato l’uomo nei pressi di piazza VI Martiri della Libertà dopo un inseguimento.


Correlati