Giornata glaciale in tutta la Sicilia

FOTO: chiesa di Pennisi tra neve e macerie

Eccezionale ondata di maltempo con nevicate e gelo. Nel Catanese famiglie bloccate in casa, colpiti anche i comuni del terremoto. Palermo: disagi in aeroporto, treni ridotti. Imbiancate le Eolie, fiocchi a TaorminaFOTO

VIDEO: fiocchi sul mare, spettacolo nelle Eolie

VIDEO: Fleri, imbiancato il disastro del sisma

 

Giornata glaciale in tutta la Sicilia

PALERMO – Il gelo che ha colpito in queste ore l’Italia continuerà a sferzare in particolare le regioni meridionali. Continueranno infatti gli effetti del flusso di correnti fredde provenienti dal nord Europa comportando il persistere di forti venti al Sud e una sensibile diminuzione delle temperature con nevicate a quote molto basse su Sicilia e Calabria.

Per questo la Protezione civile ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse: allerta gialla per la giornata di oggi su Abruzzo e su gran parte della Sicilia. Le massime diurne di sabato risulteranno però in contenuto rialzo, preludendo a un aumento più significativo nella giornata di domenica.

NEVE IN DIVERSI COMUNI DEL CATANESE. Da questa notte le squadre del comando provinciale dei vigili del fuoco di Catania sono impegnate per intervenire su buona parte del territorio provinciale a causa di situazioni critiche e di pericolo causate dalle nevicate e dalle temperature particolarmente rigide delle ultime 24 ore.

Dalla serata di ieri d oggi, sono stati portati a termine oltre 30 interventi di soccorso per automobilisti in difficoltà o finiti fuori strada dopo aver perso il controllo del proprio veicolo, o coinvolti in incidenti stradali a causa del manto stradale ghiacciato o ricoperto di neve. In nottata sono state soccorse anche persone che non riuscivano a uscire dalla propria abitazione a causa della neve.

Il territorio della provincia più colpito risulta essere quello di Calatabiano, Linguaglossa, Zafferana, Santa Venerina, Acireale, Mascali, Piedimonte Etneo, San Pietro Clarenza, Ragalna, Biancavilla, Santa Maria di Licodia.

Ad Adrano intervento per un incidente stradale autonomo di un autorticolato che trasportava una gru e che si è ribaltato in via Solicchiata, in corrispondenza dell’imbocco della statale 121 in direzione Catania. In mattinata è stato attivato anche il Centro di Coordinamento dei Soccorsi presso la Prefettura di Catania.

La neve caduta copiosamente a Caltagirone ha provocato numerosi disagi e un consistente rallentamento nella raccolta dei rifiuti, dovuto all’oggettiva impossibilità o, comunque, alle consistenti difficoltà, da parte dei mezzi appositi, a raggiungere parecchie zone della città. L’Amministrazione comunale invita, pertanto, i cittadini a “tenere conto di questa circostanza eccezionale e a conferire il minor quantitativo possibile di rifiuti per contribuire a mantenere pulita Caltagirone”.

Il sindaco di Mascali, Luigi Messina, “viste le attuali condizioni meteo che hanno e che stanno tutt’ora causando nevicate anche nella parte collinare e montana del territorio comunale, nella consapevolezza del perdurare della criticità delle condizioni meteo, con propria ordinanza, ha disposto il divieto di circolazione di tutti i veicoli a motore, fino al termine dell’emergenza neve, anche al fine di agevolare la circolazione di mezzi di soccorso e di servizio”.

Nell’ordinanza si conferma anche la “limitazione della circolazione, pedonale e veicolare, ai casi di effettiva necessità, fino al termine della predetta emergenza neve e, qualora si rendesse necessario l’utilizzo di mezzi di locomozione, di montare obbligatoriamente le catene alle gomme o usare pneumatici invernali, adottando ogni opportuna cautela a tutela della pubblica e privata incolumità”.

COPERTE E CIBO DA COMUNITA’ SANT’EGIDIO E ISLAMICA. Iniziativa di solidarietà della Comunità di Sant’Egidio e quella islamica di Catania per fare fronte all’emergenza freddo per chi sta in strada e le persone che non hanno riscaldamenti a casa, in particolare gli anziani. Sono stati istituiti due punti di raccolta di coperte, piumoni, thermos, sacchi a pelo: nella Grande moschea della Misericordia, di piazza Cutelli e nella sede della Comunità di Sant’Egidio, in via Castello Ursino 4.

Per tutta la prossima settimana proseguirà il monitoraggio delle persone che vivono per strada, garantendo loro bevande calde, cibo ed effettuando la distribuzione dei beni raccolti. “Di fronte a questa emergenza – afferma Kheit Abdelhafid, presidente della Comunità islamica di Sicilia – non ci sono differenze culturali e religiose, ma piuttosto troviamo ciò che ci unisce: l’amicizia tra noi ed il servizio ai più bisognosi”.

“Ancora una volta l’amicizia che ci lega con la cmunità islamica di Sicilia – sottolinea Emiliano Abramo, responsabile della Comunità di Sant’Egidio – dà frutto per gli altri. E’ il bel volto delle religioni che testimoniano la loro presenza tra la vita dei più bisognosi e di chi è in difficoltà”.

STRADE INNEVATE A TAORMINA. A Taormina la notte scorsa si è registrata una copiosa caduta di neve con un manto che ha ricoperto tutta la Perla della Ionio. Completamente imbiancato anche il Teatro Antico, che rende ancora più particolare il suo spettacolare panorama sul mare e sull’Etna in eruzione. Innevate anche le alture di Castelmola. Al momento non si registrano difficoltà alla circolazione stradale.

QUALCHE SPRUZZO A PALERMO, DISAGI IN AEROPORTO. Anche le colline attorno a Palermo sono imbiancate e ieri sera in città si è posato un sottile strato di neve. Anche in aeroporto qualche disagio; alcuni voli sono partiti e arrivati in ritardo. In prefettura a Palermo da ieri è attivo il comitato operativo per la viabilità per coordinare tutti gli interventi che si rendono necessari a causa delle condizioni meteo avverse.

IMBIANCATE LE EOLIE. In nottata la neve è caduta sulle sette isole Eolie. Si sono svegliate ammantate di bianco le cime di Vulcano, Stromboli e Salina, ma i fiocchi sono arrivati anche a Lipari. A Stromboli il vulcano è in attività, con esplosioni di fuoco. I collegamenti marittimi continuano a essere difficoltosi per il mare ancora molto mosso, forza 6-7. Vulcano, Lipari e Salina sono collegate con Milazzo. Le altre isole da tre giorni sono isolate.

STRADE CHIUSE E AUTO BLOCCATE. Neve e gelo stanno provocando disagi alla circolazione sulle strade siciliane. La statale Palermo-Agrigento è chiusa per i mezzi pesanti nei pressi di bivio Manganaro, nella zona di Lercara Friddi; le auto possono circolare ma solo con le catene. Gelate sull’autostrada Palermo-Mazara del Vallo, nella zona di Segesta, e sulla statale Caltanissetta-Agrigento.

Svincoli impraticabili sulla scorrimento veloce per Sciacca, nei pressi di Giacalone. L’Anas è in azione per liberare le strade dalla neve. Decine gli interventi dei vigili del fuoco per liberare le auto rimaste bloccate dalle neve nella zona di Gratteri, Borgetto, Collesano, Giardinello, Camporeale, Termini Imerese e Caccamo.

Alcuni alberi sono caduti sulla statale 113 a Bagheria e nei pressi dello svincolo di Sciara. Ieri sera un incidente causato dall’asfalto gelato nei pressi dello svincolo per Carini ha bloccato per ore l’autostrada che collega l’aeroporto di Punta Raisi a Palermo, in direzione del capoluogo siciliano. Si sono formate lunghe code.

SOSPESA TRATTA FERROVIARIA PALERMO-CATANIA. Il peggioramento, dalla notte scorsa, delle condizioni meteorologiche, ha reso problematica la circolazione ferroviaria in Sicilia. Per le intense nevicate in atto, sulla linea Palermo-Catania la circolazione è sospesa fra Caltanissetta e Lercara diramazione, mentre è ripresa alle 9 fra Catania e Caltanissetta. La percorrenza dei treni è limitata fra queste due stazioni. Al momento è interrotta anche la Gela-Canicattì-Caltanissetta.

A causa della contemporanea impraticabilità delle strade extraurbane, che rende difficoltoso anche l’intervento dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs Italiane), non è stato possibile attivare un servizio sostitutivo con autobus. Traffico rallentato, invece, sulla Palermo-Agrigento, con ritardi fino a 40 minuti.

Soppressi, in mattinata, due treni regionali. Attivato il numero verde gratuito 800892021. Fs Italiane invita i viaggiatori a tenersi informati sulla situazione della circolazione dei treni anche attraverso i canali di informazione del Gruppo, visitando trenitalia.com, rfi.it, ascoltando FsNews Radio, o collegandosi a @fsnews_it, il profilo Twitter di Fs.

Correlati