Sparatoria nel palazzo degli abusivi

Palermo. In via Brigata Aosta feriti una 49enne e il genero 24enne. Ma l’obiettivo dei killer era il figlio della donna. Video

Sparatoria nel palazzo degli abusivi

PALERMO – Proseguono le indagini per risalire ai due giovani che hanno sparato ieri sera nel palazzo occupato da 70 abusivi, in via Brigata Aosta, a Palermo, contro un uomo e una donna, ferendoli uno all’inguine e l’altra a un braccio. Gli agenti della squadra mobile hanno sentito nella notte i parenti e i vicini di casa dei due feriti. I feriti sono Teresa Caviglia di 49 anni e Gaetano La Vecchia di 24, genero della donna.

Secondo le prime indagini non sarebbero stati loro gli obiettivi, ma il figlio di Caviglia, Francesco Fragale, sorpreso al primo piano dove sono stati trovati i colpi di pistola. I killer lo hanno mancato e lui è fuggito verso i tetti. Al secondo piano è stata ferita la madre. Al quarto piano La Vecchia. All’arrivo della polizia i due giovani armati di pistola sono fuggiti.

Per gli uomini Scientifica ritrovare i bossoli dei colpi sparati ieri non è stato semplice. In via Brigata Aosta per festeggiare la fine dell’anno sono stati esplosi diversi colpi di arma da fuoco e sono rimasti sul terreno numerosi bossoli.

Nel corso della perquisizione negli appartamenti dello stabile, sono stati lanciati dalle finestre sacchi con dentro hashish e marijuana, droga sequestrata dalla polizia. Le ricerche sono proseguite tutta la notte nel quartiere Zen 2, perché si sospetta che i killer siano arrivati da lì. Gaetano La Vecchia si trova ricoverato all’ospedale Villa Sofia, piantonato dai poliziotti.

Correlati