Myrmex, tutto tace. “Ma non molliamo”

Catania. Ancora nessuna convocazione per gli ex ricercatori, giovedì nuovo sit-in davanti al palazzo dell’Esa. “Ci sentiamo presi in giro”

Myrmex, tutto tace. “Ma non molliamo”

CATANIA – Ancora nessuna convocazione per gli ex ricercatori della Myrmex che trascorreranno un Natale amaro, nonostante la richiesta di aiuto inoltrata al presidente della Regione tramite una lettera aperta. Per questo domani, 28 dicembre, i lavoratori licenziati protesteranno a partire dalle ore 9.30 sotto il palazzo dell’Esa.

Per Cgil e Filctem Cgil di Catania il rischio che il laboratorio venga venduto al Cnr nonostante un imprenditore sia interessato ad acquistarlo e a riassorbire i ricercatori, non è stato scongiurato, sebbene la discussione del consiglio di amministrazione del centro sia stata rinviata al 29 dicembre.

“Non avremmo voluto trascorrere l’ennesimo Natale senza garanzie, senza ammortizzatori sociali e, soprattutto, con una pessima sensazione di avere perso ogni speranza”, commentano i lavoratori. “Ci sentiamo presi in giro, in primo luogo dalle istituzioni, Regione Sicilia in testa, che non ha rispettato gli impegni presi alla luce del sole con tanto di delibera. Ma non molliamo”.

Correlati