Pesca a strascico illegale, multe e sequestri

Operazione nel Siracusano e nel Ragusano FOTO - VIDEO

CATANIA – Sotto il coordinamento del Centro Controllo Area Pesca della Direzione marittima di Catania, tra il 26 settembre e il 2 ottobre, si è svolta l’operazione ‘Small Pelagic’, un importate attività di contrasto alla pesca illegale nel Canale di Sicilia con particolare attenzione nell’area sud-orientale dell’Isola, lungo le coste del Siracusano e del Ragusano.

Stop alla pesca a strascico

Stop alla pesca a strascico

Le attività di controllo, effettuate dagli ispettori pesca della Capitaneria di porto a bordo delle unità d’altura della Guardia costiera, sono state mirate alla tutela delle risorse ittiche attraverso l’individuazione di attrezzi da pesca, prevalentemente reti da strascico, illegali e/o non regolamentari, rispetto alle stringenti normative comunitarie e nazionali che ne disciplinano limiti e modalità d’impiego.

Sono state elevate sanzioni di natura amministrativa per un importo totale di circa 50.000 euro e disposto il sequestro delle reti da pesca a strascico difformi dalle vigenti regolamentazioni, oltre a 1.000 Kg di pescato che a seguito degli accertamenti sanitari, a cura dei veterinari delle competenti Asp locali, sono stati destinati a istituti caritatevoli e di beneficenza. GUARDA LE FOTO

scroll to top
Hide picture