Messina

Polfer sequestra 21 tonnellate di batterie esauste

MESSINA – Ventuno tonnellate di batterie d’autotrazione esauste e altri componenti elettrici ed elettronici in disuso sono stati sequestrati dalla Polizia Ferroviaria a Messina, nel corso di servizi predisposti per contrastare furti di rame e illeciti in materia ambientale. Durante la notte, mentre transitavano in una via cittadina, gli agenti della Polfer hanno notato che un cancello di un immobile presentava segni di effrazione e pertanto, hanno deciso di verificare meglio l’area, trovando una notevole quantità di batterie da autotrazione esauste oltre ad altri rifiuti.

Le batterie erano accatastate in modo caotico e senza alcuna protezione del suolo su cui era evidente una fuoriuscita di acido. Su indicazione dei vigili del fuoco, considerate le esalazioni nocive e la dispersione di acido proveniente dai rifiuti pericolosi, per la loro rimozione è stato necessario richiedere l’intervento di una ditta specializzata incaricata dal Comune di Messina. Le indagini degli agenti della sezione Polfer di Messina, sono in corso al fine di identificare i responsabili dell’abbandono dei rifiuti pericolosi.

scroll to top
Hide picture