Bolgia di Halloween: 153 morti a Seul

Durante la festa qualcosa scatena il panico: la gente rimane schiacciata

E’ di almeno 153 morti e 82 feriti il bilancio della calca generata nella notte nel distretto di Itaewon, a Seul, per un evento di Halloween. Tra le vittime ci sono anche 19 stranieri provenienti da Iran, Uzbekistan, Cina e Norvegia. Centinaia le segnalazioni di scomparsa. La festa, la prima celebrata nei locali e in strada dopo la pandemia, si è trasformata in un mattatoio: la bolgia si è creata in un vicolo nel quartiere della movida di Itaewon; le cause non sono ancora chiare ma un funzionario dei vigili del fuoco ha sostenuto che una grande folla si era accalcata in uno stretto vicolo vicino all’hotel Hamilton perché era stata avvistata una celebrità. A un certo punto qualcosa ha scatenato il panico e centinaia di persone sono rimaste schiacciate in scene apocalittiche riprese nel frattempo in decide di video che hanno fatto il giro dei social media in tutto il mondo.

Secondo quanto riferito dai media locali c’erano 100.000 persone, molte in maschera. Il governo sudcoreano ha deciso sette giorni di lutto nazionale. Il presidente Yoon Suk-yeol ha affermato che questa tragedia “non avrebbe dovuto verificarsi”.

scroll to top
Hide picture